COME ESEGUIRE UN TEST ANTIDROGA

Cosa è necessario per fare un test del capello?

Forbici, carta di alluminio, una bustina ed una piccola ciocca di capelli o peluria corporea.

Quanti capelli servono per fare un test del capello?

  • Preferibilmente 200 capelli lunghi 3-4 centimetri, se i capelli sono più corti il numero deve essere aumentato proporzionalmente alla minor lunghezza
  • Non è possibile effettuare il test con una quantità minore di 100 capelli di lunghezza minima di 3 cm.
  • La quantità di peluria del corpo utilizzabile al posto dei capelli deve avere un volume simile a quello di una piccola noce.

Serve il bulbo del capello per fare il test su matrice pilifera?

  • Non serve il bulbo pilifero per fare il test del capello, il prelievo si fa tagliando il campione il più possibile vicino alla cute. Il prelievo è così assolutamente indolore.

Si possono usare capelli e peluria raccolti?

  • Sì, i capelli crescono circa un centimetro al mese e quindi con 3 cm. si possono controllare tre mesi circa di comportamento, la peluria del corpo si ricambia da sola in circa 10 – 12 mesi, quindi prendendo ad esempio tutta la peluria delle ascelle si può verificare l’uso di sostanze in 10 – 12 mesi, ma senza poter capire in quale mese è avvenuto il consumo.
  • Non si devono mischiare capelli e peluria per avere una misurazione di qualità, a meno che il campione non sia molto scarso.

Si possono toccare i capelli con le mani?

La raccolta del campione è indolore?

  • La raccolta del campione per il test del capello è assolutamente indolore.

Come faccio a sapere che sto raccogliendo i campioni correttamente?

Quanto a lungo si conservano i capelli per il test antidroga?

  • Se conservati con cura in un luogo asciutto e nella carta di alluminio i campioni di solito si conservano anche per lunghissimi periodi.

Quanto a lungo si conservano i capelli per il test antidroga?

  • Se conservati con cura in un luogo asciutto e nella carta di alluminio i campioni di solito si conservano anche per lunghissimi periodi.

Come è fatto un kit di prelievo per test antidroga del capello?

  • Il kit di prelievo è composto da: una cartina di alluminio o carta stagnola che serve a raccogliere i capelli, la bustina per conservarla, istruzioni per l’uso, moduli di consenso, privacy e condizioni contrattuali e da una busta preindirizzata per inviare a noi il campione da esaminare. Il kit di prelievo viene inviato in una busta anonima senza pubblicità all’esterno, con massima privacy.

Come viene inviato al cliente il kit del test antidroga del capello?

  • Il kit viene spedito dalla nostra sede di Pescara con la Posta 1 delle Poste Italiane, viene recapitato in 3/4 giorni dal postino che la lascia insieme con la posta normale nella cassetta postale del cliente, senza chiedere firme o prove di consegna.

Si può fare il test del Capello senza il kit di prelievo se non voglio attenderne l’arrivo o non posso riceverlo?

  • Sì, è semplicissimo, il test antidroga del capello può essere fatto senza il nostro kit, usando una semplice carta stagnola per conservare i capelli. Le istruzioni e la modulistica dovranno essere preventivamente richieste a noi telefonicamente previa consultazione della nostra breve guida

Come si rispediscono i campioni da analizzare?

  • I campioni da analizzare vanno rispediti alla nostra sede di Pescara a cura del cliente, di solito con le Poste Italiane, usando preferibilmente la Posta 1 o la Posta Raccomandata 1. In 2/3 giorni saranno consegnati ed inizierà l’analisi.

Quanto tempo è necessario per avere i risultati?

  • I risultati verranno consegnati in circa 12 giorni successivi all’arrivo dei campioni nella nostra sede.

Come vengono consegnati i risultati al cliente?

  • I risultati vengono inviati al cliente via mail, solo ed esclusivamente all’indirizzo indicato per iscritto dallo stesso. Solo se preventivamente richiesto in alternativa si possono inviare per posta ordinaria all’indirizzo fornito dal cliente. Non vengono mai fornite informazioni telefoniche o tramite sistemi di messaggistica diversi. La tutela della privacy dei nostri clienti è assolutamente prioritaria.

Quando si paga il test?

  • Il test si paga al momento dell’ordine se fatto con carta di credito o Paypal. Se si preferisce pagare con bonifico bancario il pagamento si può fare sia all’ordine sia quando si spediscono a noi i campioni.

Posso ordinare il test dall’estero?

  • Sì, è possibile, ma è preferibile contattarci prima via mail o telefono

TEST ANTIDROGA IN PRATICA

Quanto è preciso il risultato di un test droga capello?

  • Il risultato di un nostro test antidroga capello è molto preciso, oltre ad indicare il consumo della sostanza ricercata ne indica anche il livello per capire quanto lo stesso sia intenso e/o frequente.
  • La tecnica di analisi solitamente usata per i nostri test è la cromatografia liquida con spettrometria di massa, essi sono svolti con esame di conferma diretta per ognuna delle sostanze ricercate, non prevedono uno screening iniziale con esame di conferma effettuato solo in caso di positività. Guarda un esempio di risultato test

Che differenza c’è tra un test droga su matrice pilifera legale ed un test informativo?

  • Dal punto di vista dell’esecuzione tecnica non vi è differenza tra i nostri test informativi ed i test legali, dal punto di vista clinico sono la stessa cosa.
  • Per il test droga su matrice cheratinica legale i campioni prelevati sono due, uno dei quali viene conservato in laboratorio per eventuali controanalisi.
  • Differenza sostanziale è che il test informativo non può essere usato in tribunale, dove si può utilizzare solo quello legale.
  • Nel test legale vi è una procedura di identificazione e rilevamento dei consensi molto precisa, i prelievi, vengono effettuati da una persona competente che fa da terza garante dell’identità del partecipante al test ed è garantita la catena di custodia.
  • Il risultato del test del capello legale è timbrato e firmato, anche elettronicamente, dal responsabile di laboratorio.

Si può usare in tribunale o con una commissione medica patenti o porto d’armi il test informativo?

  • No, in procedimenti legali o con commissioni mediche si deve usare il test legale.

Chi deve dare il consenso per un test antidroga legale?

  • Il diretto interessato al test oppure, se questo è minorenne, chi esercita la responsabilità genitoriale, in caso di assenza di uno dei due genitori si fa riferimento all’art. 317 del Codice Civile.

Come viene mantenuta la privacy?

  • Le nostre procedure sono volte al massimo rispetto della privacy, ogni campione viene utilizzato solo ed esclusivamente per effettuare il test richiesto.
  • Il risultato viene inviato esclusivamente a chi invia il campione solo all’indirizzo mail o postale da questo indicato sul modulo del consenso.

Si può fare il test in anonimato?

  • Sì, è possibile svolgere il test indicando sul campione inviato in analisi delle sigle o denominazioni identificative che lo contraddistinguono. E’ comunque necessario compilare la richiesta di analisi del campione, dare i consensi privacy e accettare le condizioni contrattuali.

Che differenza c’è tra un test delle urine, saliva o del sangue ed un test del capello?

  • Il test delle urine può controllare l’uso di droghe solo nell’immediatezza del consumo, mediamente in 48/72 ore le tracce di sostanze stupefacenti vengono eliminate. L’unica sostanza che viene rilevata per un periodo più lungo, se consumata molto, è il THC (Cannabis). Anche gli esami del sangue hanno simile valenza.
  • Il test del capello verifica la storia del consumo nel tempo, poiché le sostanze che rivelano l’uso di droghe, i metaboliti, rimangono nel fusto del capello. Il capello cresce circa un cm. al mese, con tre cm. di capelli si controllano circa tre mesi di comportamento.
  • I metaboliti impiegano mediamente sette/dieci giorni ad essere espulsi dal corpo nel capello, quindi il test antidroga del capello non è indicato se si vuole conoscere se è avvenuto consumo di droga immediatamente prima della raccolta del del campione.
  • Il test del capello consente di conoscere anche le quantità di sostanze rilevate, cosa che con altri tipi di test non è sempre possibile.

Quanto tempo rimane la droga nel capello?

  • Le sostanze che vengono espulse dal corpo nei capelli, i metaboliti, rimangono nei capelli in maniera rilevante fino ad un anno, poi si disperdono gradualmente.
  • Si consiglia quindi di fare un test antidroga del capello su capelli non più lunghi di 10-12 cm. a partire dalla radice, oltre questa lunghezza le sostanze contenute nel capello sono sempre minori rendendo il test meno efficace.

Si può vedere da quanto tempo si consumano le droghe?

  • Sì, in rapporto alla lunghezza del campione di capelli, ogni centimetro di capelli equivale a circa un mese di consumo.
  • I nostri test possono essere fatti anche su segmenti di capelli di 1,5 cm. o più corti, in questo caso è necessario un contatto preventivo con noi.

Si può vedere quanta droga o alcool si consumano con il test del capello?

  • Sì, la quantità di sostanze che si rintraccia nei capelli è correlata alle modalità di consumo, si può quindi capire se l’uso è sporadico o frequente, alto o basso.

Cos’è il Cut Off?

  • Il Cut Off è il livello di sensibilità di un test, più è basso e più il test è sensibile, rilevando consumi bassissimi di stupefacenti.
  • I livelli di cut off dei test antidroga più frequentemente usati sono quelli richiesti dalle commissioni mediche patenti, quasi tutti i nostri test sono tarati per vedere consumi di sostanze anche sotto i livelli di Cut Off richiesti dalle commissioni mediche.

Basta smettere di usare droghe o alcool e tagliarsi i capelli per risultare puliti ad un test?

Non sempre, i metaboliti vengono prodotti anche dopo il termine di assunzione delle droghe, anche a seconda del livello di consumo avvenuto.

  • A meno che i consumi non siano stati leggeri, può non essere sufficiente cessare il consumo di droga o alcool, attendere un mese e tagliarsi i capelli per eliminarne le tracce.

Si possono falsificare i test del capello?

  • Prima di effettuare l’analisi delle sostanze contenute nel capello si svolge un esame preliminare anti- adulterazione, con questo si scoprono eventuali tentativi di falsificare il test.